Il corno di corallo rosso portafortuna di Torre del Greco.

Da Torre del Greco, la capitale mondiale della lavorazione del corallo, al mondo intero. Da simbolo antichissimo a icona della cultura pop contemporanea. Sacro e profano allo stesso tempo, il corno di corallo rosso è senza dubbio il numero uno tra i portafortuna, l'amuleto più regalato, il più richiesto ed amato, decisamente il più declinato in versioni alla moda e spesso sorprendenti. Il colore rosso, la caratteristica forma lavorata rigorosamente a mano e l'immancabile punta rendono il cornicello o curniciello di corallo rosso un vero e proprio cult. In questo amuleto il corallo rosso esprime a pieno il suo potenziale vitale, energico, profondo e misterioso caricandosi di significati simbolici ed assurgendo a collaudatissimo viatico contro la sfortuna.

Cornetto corallo rosso e argento

Ma quali sono le caratteristiche che il corno di corallo rosso portafortuna di Torre del Greco deve possedere per esprimere efficacemente il suo potenziale, per mantenere la sua promessa?

Prima condizione, imprescindibile, è che sia rosso. Il colore rosso è conosciuto sin dai tempi più remoti della vicenda umana e, nel corso dei secoli, ha espresso la sua carica polivalente, energica, altamente vitale, sempre in bilico tra violenza e seduzione, autorità e ribellione. Simbolo della passione e sanguigno, incarna in sè tutta la carica apotropaica che il corno di corallo deve infondere al suo possessore. Il corallo, l'oro rosso per antonomasia, nella mitologia sacro a Venere incarna perfettamente tutte le qualità del colore rosso e ne sublima il simbolismo richiamando a fertilità e prosperità.

Assodata l'imprescindibilità dal colore rosso, a Torre del Greco la tradizione vuole poi che il cornicello sia Tuost, Stuort e cu 'a Pont ovvero duro, curvo e con la punta. La caratteristica punta con cui il corno di corallo deve terminare non può mancare in quanto legata ad un vero e proprio rituale che la liturgia del cornicello prevede al momento della consegna nelle mani del beneficiario. Quest'ultimo deve essere punto leggermente nel palmo della mano dalla punta stessa affinchè possa ritenersi attivato effettivamente l'influsso protettivo e beneaugurante.

Il corno di corallo rosso deve poi essere duro, rigido. Piccolo o grande che sia, esso deve possedere la rigidità che ne segna l'autorità. E deve poi essere sempre leggermente storto, particolare che ne definisce ancor di più l'autenticità della produzione artigianale. La forma curva è chiaro richiamo alla cornucopia, mitologico simbolo di abbondanza legato al mito di Zeus.

Ma le raccomandazioni provenienti da Torre del Greco non terminano qui. Un'altra triade di raccomandazioni su come deve essere il corno di corallo rosso vige qui alle falde del Vesuvio, perchè la fortuna, 'a ciorta da queste parti è una cosa seria, è un collante che lega antico e contemporaneo, è la capacità di credere ancora al mistero insondabile della vita. Per questo, il manuale non scritto del perfetto corno di corallo rosso di Torre del Greco statuisce che debba essere altresì Rosso, regalato e rotto. Sul rosso abbiamo detto. Il corno di corallo deve essere regalato affinchè si carichi dell'amore, dell'amicizia, dell'affetto di chi lo dona: solo così la promessa del curniciello potrà realizzarsi compiutamente. E, una volta utilizzato, indossato, deve (casualmente si capisce!) rompersi nella parte della punta affinchè si possano dileguare le negatività.

Moltissime sono le versioni in cui il corno di corallo rosso di Torre del Greco è declinato. La più celebre è decisamente quella del ciondolo amuleto, piccolissimo o grande, in oro oppure argento. Purchè segua le regole citate le dimensioni non sono un problema. Gli artigiani torresi ne lavorano quotidianamente una grande quantità per soddisfare le numerose richieste del mercato mondiale. Il ciondolo amuleto è declinato poi anche in varianti caratterstiche e speciali come quelle con la maschera di Pulcinella oppure il gobbetto della tradizione napoletana. Vi sono poi i gioielli nei quali il corno di corallo rosso diventa elemento etnico e chic perfetto anche in abbinamneto ad outfit contemporanei e di tendenza.

Il corno di corallo rosso portafortuna è un talismano che non può mancare. Tutti dovrebbero possederne uno indossato al collo oppure al polso, chiuso nel portafoglio o nella borsa, custodito in un cassetto o sulla scrivania dell'ufficio, in bella mostra in casa oppure in macchina. Regalare un cornicello è gesto di affetto autentico, un pensiero gentile che crea un ponte beneaugurante tra le persone.